lunedì 8 novembre 2010

SI E' SVOLTO IL TORNEO ALLA CIECA DI NERETO



La 1^ edizione del torneo semilampo alla cieca, organizzato dalla Libertas Scacchi Nereto, si è svolto come da programma presso la Sala Allende annessa al Municipio di Nereto, in provincia di Teramo.

La gara è stata vinta dal Candidato Maestro Paul Vojcu, secondo arrivato il giovane Alessio Viviani.

Il torneo ha inconstatabilmente dimostrato che in questa specifica attività scacchistica una mente fresca parte decisamente avvantaggiata nei confronti di una mente esperta.





A dispetto di tante catastrofiche e divertite previsioni sulla capacità di riuscita dei tanti neofiti che si sono cimentati in questa difficile prova va riscontrato che la totalità delle partite si è conclusa in modo pressochè...naturale.

Un'altra esperienza che è stata possibile ricavare dalle partite giocate è che la difficoltà maggiore consiste nella gestione dei pedoni.

Un particolare plauso va al giovanissimo Francesco Martella che ha affrontato la prova senza timori e senza particolari patemi.

Pur nei gravami insiti in questo particolare settore della pratica scacchistica si deve annotare con soddisfazione che tutte le mosse giocate da Francesco sono state esatte e pertinenti, cioè senza buchi nell'individuazione dei pezzi ..."collocati" sulla scacchiera; peraltro è stata solo l'esperienza che gli ha impedito una gestione ottimale della cadenza semilampo di 15 minuti.

In conclusione si può registrare con soddisfazione che le brutte figure temute da tutti i partecipanti non sono state bruttissime.

In allegato c'è la vignetta celebrativa dell'evento realizzata e curata dalla società organizzatrice.

Condividi

21 commenti:

Anonimo ha detto...

Giocare alla cieca è tutt'altra cosa: significa avere memoria e un'eccezionale visione della scacchiera, senza avere il formulario e la scacchiera vuota davanti agli occhi come nel torneo appena svolto. (video all'indirizzo: http://www.youtube.com/watch?v=5Xzz2LQIVis&feature=player_embedded )In questo modo è impossibile sbagliare una mossa, basta leggere l'ultima casella dove è stato mosso un cavallo, poi posare lo sguardo sulla scacchiera e fare una "L", è sufficiente saper leggere e conoscere il movimento dei pezzi e non serve nessuna dote di memoria. Giocare alla cieca significa senza vedere, nulla! E le mosse vanno tenute a mente, sempre per chi è capace, ma forse il numero dei partecipanti si sarebbe un pò ridotto.

Anonimo ha detto...

dopo aver vendemmiato e successivamente raccolto le olive, ho felicemente condiviso un pranzo con i lavoratori della terra (amata); qui mi veniva insegnato che non è bene raccogliere tutti i frutti dall'albero, perchè così preserviamo quella naturale catena di alimentazione per altre specie animali(insetti,volatili ecc)tantopiù i frutti che sono caduti in terra,segno di gratitudine per quanto continua ancora a darci nonostante le nostre insane abitudini di ferire il suo amore. Ecco anonimo li ho trovato le tue parole

Anonimo ha detto...

Cosa significa? Traducete per noi poveri ignoranti che non abbiamo il dono della conoscenza di cui sembrerebbe Voi siete depositari.
Grazie

Anonimo ha detto...

t vulav dic ca se nn vi a coie la lev nn bu capè nind. C'a rrvdome

Anonimo ha detto...

non si puo' paragonare il torneo che si svolge a nizza se non erro a questo, da quello che ho visto su youtube mi fa ridere questa pseudo manifestazione.... avere la scacchiera e scriversi le mosse non è fare una partita alla ceca.... mah ... mi preoccupa chi la condivide ...

Anonimo ha detto...

perchè ti preoccupano le persone che si sono cimentate in questa esperienza nuova? Sono adulte e scelgono come divertirsi. Si può togliere la scacchiera ma le distinte di gioco NO e dovresti capire il perchè, tuttavia non credo che questo torneo voleva paragonarsi a quello che si svolge a Monte Carlo , ma non dispiacerebbe a qualche scacchista audace poter partecipare in questa modalità proprio in Italia.E' stato un banco di prova che proietterà la società promotrice ad un intenso impegno per migliorare i vari profili di questa novità al prossimo appuntamento.

Anonimo ha detto...

ma se era una esperienza interessante secondo te, tra tutti i circoli attivi che organizzano numerose manifestazioni scacchistiche ed hanno uno staff ampio , nessuno ci ha mai pensato di organizzarlo??? significa che ,non era una idea valida ed "intrigante" no???

Anonimo ha detto...

Diciamo che è una tua opinione, non ho oggettivamente i riscontri per affermarlo, tuttavia non sarei così aspro nel giudizio ma più leggero, ovviamente:. Del resto ogni iniziativa del circolo Libertas di Nereto è sempre nel mirino (chissà perchè).Personalmente credo siano nutrienti i Tuoi interventi se poggiano non sul risentimento ma su un senso comune a pochi , e cioè essere operativi,. Tieni presente che manca la materia prima (nuove leve, giovanissimi per intenderci e $$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$$).NON trovì?

Anonimo ha detto...

Il Torneo alla cieca, Amber Blindfold Chess di Montecarlo si svolge con l'aiuto dei computer . I giocatori guardano una scacchiera vuota sul monitor e scrivono direttamente nel computer le mosse. Ciò evita gli errori che si possono fare con il cartaceo. A Nereto si è fatto un esperimento , l'anno prossimo forse si rifarà, aperto a tutti.E' una sfida anche con se stessi.
Questo è il link per vedere come funziona a Montecarlo (Saluti,Roberto Conte LSN):
http://www.youtube.com/watch?v=EGoPvHfunsQ

A.S. ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
A.S. ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
A.S. ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Viviani Alessio ha detto...

io c'ho 154

A.S. ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

io l'ho fatto ieri per gioco ed ho avuto come risultato 191.
Che di te mi devo preoccupare?

Anonimo ha detto...

io l'ho fatto ieri per gioco ed ho avuto come risultato 191.
Che dite mi devo preoccupare?

Viviani Alessio ha detto...

il nuovo campione del MENSA! ahah

A.S. ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

x A.S.
scusa, ma non ho capito molto bene i concetti espressi nel tuo messaggio "Credo ti debba preoccupare ....." Probabilmente o il mio livello culturale non mi permette di accedere a cotanta sapienza o, tu hai fumato della roba non buona, pertanto Ti consiglio di fare scelte più oculate.
Ciao
QI 191

A.S. ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anonimo ha detto...

apprendo dal sito della Libertas Nereto che, il Torneo di Natale organizzato nell'Agriturismo "Colline Verdi" di Spoltore è stato vinto dal tesserato della Libertas Stefano Montella.
Citando quanto riportato sul sito: "Il nostro socio Stefano Montella categoria NC si è classificato al 1^ posto , vincendo nella sua categoria, al 1° Torneo di Natale indetto dalla ASD D'Annunzio Scacchi Pescara che si è tenuto a Spoltore dal 27 al 30/12/2010.Facciamo in nostri complimenti al nostro Montella"
La cosa strana è che non risulta da nessuna parte la vittoria di Stefano Montella. Ordunque, chi sarebbe il giocatore misterioso?

Si è verificato un errore nel gadget
Si è verificato un errore nel gadget

Contatore Visite

Test del giorno

Lettori fissi

Post più popolari

Si è verificato un errore nel gadget

Contatore visite

Blogroll

About

Blogger templates

Blogger news