lunedì 18 ottobre 2010

IERI PRIMO TURNO DELL'EURO-SCACCHI DONNE PER CLUB

E' iniziato regolarmente il Campionato Europeo per rappresentative femminili di Club in svolgimento a Plovdiv, Bulgaria.

Il torneo femminile, che è quello che più interessa gli abruzzesi - in quanto è presente una squadra partita dall'Abruzzo -, alla fine ha visto ai blocchi di partenza 14 squadre; La Fischer Chieti è la n. 10 del tabellone.

Essendo nella seconda parte del tabellone la previsione di un incontro proibitivo, all'esordio, si è avveato: le aversarie, infatti, rappresentavano il Club di San Pietroburgo (Russia) con 2 GM (Viktorija Cmilyte e Monika Socho) e 2 MI (Ekaterina Atalik e Anastasia Bodnaruk).

Le "russe" sono le n. 3 del tabellone e la loro media Elo è di 2.474 punti; a parziale consolazione di chi non si da pace perchè negli incontri a squadre non vengono impiegati giocatori e giocatrici del luogo va annotato che la squadra russa, su 5 iscritte, annovera 4 forestiere provenienti da Lituania, Polonia, Scozia e Turchia; e stiamo parlando della Russia!

Pur sconfitte le chietine ne sono uscite dignitoamente; infatti, nonostante l'enorme differenza di Elo, le teatine nelle prime due scacchiere (le IM Fierro e Zimina) sono riuscite ad imporre il pari alle due GM lituana e polacca.

Nel pomeriggio il Fischer gioca in sesta scacchiera contro le slovacche del KSC Komarno n. 13 del tabellone che hanno mezzo punto in meno delle abruzzesi.

L'occasione è ghiotta per cominciare a vincere; mentre la squadra italiana si presenta sempre con la formazione standard le avversarie (media Elo 2002) si presentano con una WIM ed altre tre non titolate.

Il torneo femminile è, comunque, fortissimo per tasso tecnico. Sulle 64 giocatrici iscritte i titoli presenti sono: 10 GMI, 23 MI, 6 WGM, 8 WIM, 4 WFM e 13 non titolate; la squadra che apre il tabellone è la squadra approntata dal "Circolo di Montecarlo", ovviamente tutte straniere le componenti il team che vedono alle prime 2 scacchiere l'indiana Humpy Koneru (Elo 2593) e la cinese Yifan Hou (Elo 2.578); le due asiatiche sono, chiaramente, le più elevate per Elo di tutta la manifestazione femminile.

In ossequio all'evolversi dei tempi si deve registrare che, nella terza scacchiera monegasca, è iscritta un'icona della storia scacchistica femminile la GM svedese Pia Camling.

Partito anche il maschile. Nel primo turno subito scontro con la nuova squadra di Caruana: l'"Sh-SM-64 di Mosca, la n. 3 del tabellone guidata da Boris Gelfand. Caruana (in seconda) ha pattato con Duilio Collutiis, patta anche per il Maestro Fide Alessio Valsecchi ma poi nulla più.

Oggi, in 15^ scacchiera scontro con gli inglesi del "White Rose", n. 40 del tabellone; se son rose fioriranno.

Condividi

0 commenti:

Si è verificato un errore nel gadget
Si è verificato un errore nel gadget

Contatore Visite

Test del giorno

Lettori fissi

Post più popolari

Si è verificato un errore nel gadget

Contatore visite

Blogroll

About

Blogger templates

Blogger news